“Remo remo remo, ma ste benedette calorie del rower non salgono mai!”

 
Perché?

Te lo spiego io!

Esistono alcuni trucchetti che devi conoscere per migliorare la vogata.
 
Il rowing è un esercizio molto diffuso nel mondo CrossFit, perciò è bene che tu sappia come fare per massimizzare gli sforzi e la fatica su questo aggeggio infernale!
In questo post ti parla degli errori più comuni che vedo tutti i giorni al box e che bisogna riuscire a non fare per essere performanti a cavallo del rower!
 
Partiamo da qualche CONSIGLIO rapidissimo:
 
Non ti legare!
Non stringere troppo il laccio dove va infilato il piede. Lascia sempre un po’ di margine così da sfilare il piede velocemente e recuperare qualche secondo prezioso
 
La resistenza è soggettiva.
La levetta della resistenza non influisce direttamente sulle performance del rower, perciò, ad esempio, non è vero che posizionandola sul 10 andrò più veloce rispetto al metterla sul 7.
 
Mantieni la tensione nel movimento.
Bisogna mantenere una posizione eretta mantenendo in sicurezza la schiena. Il petto deve aprirsi permettendo alla zona lombare di rimanere in tensione.
 
Corretta tempistica nello stroke.
Lo stroke altro non è che la fase di tirata.
Questa ha una sua precisa sequenza che bisogna assolutamente rispettare.
Prima spingono con le gambe, poi tira il busto e, in ultima misura, tirano le braccia.
 
Ora che hai le basi per diventare un bravo vogatore ti parlo dei 5 ERRORI più comuni che vengono commessi nel rowing.
 
1) Perdere la schiena
Non bisogna perdere la schiena durante il movimento in quanto potrebbe essere pericoloso per la zona lombare.
Sempre mantenere la tensione durante l’esecuzione dell’esercizio, è un attimo farsi male!
 
2) Anticipare la tirata di braccia
Come detto in precedenza, la vogata ha una sua precisa sequenza.
Prima spingono le gambe, poi tira il busto e per ultime le braccia.
Molte volte si anticipa tirando con le braccia quando ancora le gambe non hanno terminato l’estensione.
 
3) Discesa anticipata da parte delle gambe
Le gambe contribuiscono per il 60% alla fase di tirata, perciò nella fase di discesa dovranno riposare maggiormente rispetto al busto e alla braccia.
Diamo il tempo alle gambe di recuperare!
Prima ritornano le braccia, poi il busto e infine le gambe.
 
4) Contribuzione eccessiva del busto
Non devi “spalmarti” troppo sul rower, cercando di recuperare dei cm di catena sdraiandoti in maniera eccessiva.
Non siamo in spiaggia!
 
5) Contribuzione nulla del busto
Ricordati… il busto contribuisce per il 30% alla tirata.
Una mancata contribuzione della parte alta del corpo nella fase di tirata ti farà perdere secondi importanti e renderà la tua vogata poco performante.
 
6) Spinta a gambe aperte
Non siamo dei ranocchi!
Le gambe prima della spinta si rannicchiano ma con le ginocchia all’interno delle braccia. Non apriamo eccessivamente le gambe altrimenti perderemo forza utile alla spinta.
 
7) Eccessiva velocità
Questo non è un vero e proprio errore, purché si riesca a mantenere la corretta sequenza di vogata.
Per la fretta e la velocità si incappa, spesso, negli errori appena descritti compromettendo la nostra e la performace del rower.
 
Ottimo!
Ora che avete tutti gli strumenti per partecipare ai mondiali di canottaggio o per portare la ragazza a fare un giro del lago con la barchetta senza sfigurare, non avete più scuse e il rower non ha più segreti!
 

BUONA VOGATA! 💪

 
A presto!
 

T.MON

Chiudi il menu